Omaggio floreale a Santa Caterina

La preghiera che ha preceduto l’omaggio floreale a Santa Caterina è stata dedicata dall’arcivescovo monsignor Antonio Buoncristiani al “dolce Cristo in terra” di oggi, Papa Francesco, impegnato nel difficile viaggio in Egitto. L’arcivescovo nell’occasione, ha ricordato tutti i riconoscimenti che la Chiesa cattolica ha tributato a Santa Caterina nel corso dei secoli, ricordando come pochi santi hanno riconoscimenti come Caterina. Questo sta a significare che siamo di fronte ad un grande personaggio, come pochi ci sono stati nella storia della Chiesa. Quest’anno in più al Comune di Siena e alle Associazioni di volontariato a rendere omaggio alla Santa Patrona d’Italia e d’Europa c’era la parrocchia di San Giovanni Battista e Santa Gemma Galgani di Casteldebole in provincia di Bologna, accompagnati dal parroco don Luciano Luppi e un gruppo di giovani di Samarate al quale l’arcivescovo ha benedetto una fiaccola accesa. I giovani indossavano tutti una maglietta arancione con la famosa frase di Santa Caterina “Se sarete quello che dovete essere, metterete fuoco in tutta Italia”, la frase è tratta dalla lettera 368 scritta a Stefano Maconi, uno dei più brillanti discepoli della Santa. (F.P.)

Author: Alberto Laschi

Condividi su