Il 30 agosto parte il Pelleginaggio Diocesano a Fatima

Il 30 agosto prossimo avrà inizio il pellegrinaggio della nostra Diocesi a Fatima, presieduto da S. E. Monsignor Arcivescovo Antonio Buoncristiani, che si concluderà il 5 settembre, dopo la visita del Portogallo e la sosta di preghiera nel Santuario.
I pellegrinaggi diocesani annuali costituiscono sempre un importante appuntamento per i fedeli partecipanti: è un’occasione per meglio conoscersi, rinsaldare vincoli di fraterna amicizia e soprattutto condividere momenti di preghiera.
Dopo l’esperienza della Terra Santa, degli itinerari di San Paolo in Turchia, dopo aver fatto conoscenza con le diverse Chiese del mondo orientale, quest’anno la meta verso il santuario mariano di Fatima era quasi un percorso obbligato, anche per la ricorrenza del centenario delle apparizioni della Madonna ai tre pastorelli, Lucia, Francesco, Giacinta, gli ultimi due recentemente canonizzati da papa Francesco.
Sulle tracce del Pontefice, che da Fatima ha invocato preghiere per la concordia e la pace, anche il pellegrinaggio diocesano vorrà innalzare al Signore, per intercessione della Vergine Maria, patrona di Siena, preghiere per la Diocesi, per i sacerdoti ed i laici che si trovano in maggiori difficoltà, in precarie condizioni di salute, in momento di particolare bisogno.
Perché questo è un pellegrinaggio: un cammino, simile al cammino della vita, con una partenza, un arrivo, con incontri lungo una strada ora più agevole, ora più faticosa, un cammino che deve essere sorretto dalla carità, dall’amore verso i fratelli, un cammino che deve essere illuminato dalla fede.
Fatima, luogo di preghiera dunque, di colloquio con Maria, creatura terrena che Dio ci ha dato come modello, come Madre misericordiosa, come esempio di disponibilità alla volontà del Padre.
Ed ancora verso un santuario mariano sarà diretto il pellegrinaggio di un giorno della Diocesi: domenica 8 ottobre p.v. a Montenero (Livorno) dove è venerata la Madonna,Patrona della Toscana.
Momenti dei quali dovremmo far tesoro, momenti importanti per la nostra Chiesa che si ritrova, si unisce,insieme prega.

Author: Alberto Laschi

Condividi su