Caritas Diocesana

sstuPgIw1

Nel corso dell’anno 2018, le attività realizzate dalla Caritas Diocesana di Siena-Colle di Val d’Elsa-Montalcino, grazie anche al contributo dell’ 8 per mille alla Chiesa Cattolica, sono state molteplici e diversificate.
Tempi ancora difficili sotto il profilo economico hanno costretto, pure nel nostro territorio, molte persone, italiane e straniere, a chiedere un aiuto per condurre una vita dignitosa e serena: sono stati realizzati 233 interventi economici a favore di famiglie e singoli in difficoltà, con sostegno al pagamento di utenze, farmaci, biglietti o abbonamenti ai trasporti pubblici e contributi per affitto. Tali interventi sono stati, nella maggior parte dei casi, a carico della Caritas Diocesana, in altre occasioni si è creata una rete di collaborazione con l’Arciconfraternita della Misericordia di Siena, i Gruppi di volontariato Vincenziano ed il Servizio Socio Professionale.
Le necessità sono state individuate anche dalle parrocchie con la partecipazione dei vari gruppi Carità, che si trovano in seno ai Consigli Pastorali. Per sostenere le Caritas parrocchiali nel loro lavoro di aiuto e di accompagnamento a persone in stato di bisogno, sono state effettuate elargizioni dalla Caritas, destinate prevalentemente all’acquisto di beni di prima necessità.
Il mondo dei giovani, particolarmente colpito da mancanza di lavoro o con attività precaria, è stato al centro della solidarietà, con il Progetto Policoro, in collaborazione con l’Ufficio diocesano per la Pastorale sociale e del lavoro. Allo sportello si sono rivolte 10 persone per avere informazioni in merito al Progetto e al suo funzionamento.
La collaborazione con il Volontariato Vincenziano e le Suore Figlie della Carità è stata continua e significativa, dalla gestione della mensa sociale in San Girolamo, alla distribuzione dei pacchi alimentari, al servizio <barba doccia>, all’accoglienza notturna e diurna femminile, mentre con l’Associazione Betlemme si è svolta l’accoglienza notturna maschile dalle ore 20.00 alle ore 8.00.
Con l’Arciconfraternita di Misericordia di Siena, sono state realizzate due raccolte alimentari promosse dall’Unicoop Firenze, alle quali hanno partecipato gruppi parrocchiali e volontari di varie Associazioni.
Il 27 ottobre è stato un giorno molto importante per la nostra Diocesi: l’Arcivescovo Monsignor Antonio Buoncristiani ha inaugurato una nuova struttura a servizio dei bisogni del territorio in località Arbia Scalo. Realizzata con i fondi dell’8X1000 diocesano, all’interno possiamo trovare un centro d’ascolto per l’accoglienza delle persone in difficoltà, un magazzino per raccogliere donazioni di piccolo mobilio (letti, divani, comodini…) e vestiario, una stanza per la distribuzione dei pacchi viveri agli assistiti della zona e a coloro che non possono raggiungere il centro di distribuzione presente nel centro storico.
La struttura inoltre si compone di 4 mini-appartamenti dedicati all’emergenza abitativa, attualmente sono presenti due nuclei familiari con minori inseriti in un iter di accompagnamento effettuato con il servizio sociale. Uno degli appartamenti è dedicato ad un progetto di “housing first”, in collaborazione con la Società della salute: qui, a breve, saranno ospitate 2/3 persone sole che non hanno un posto dove stare; il progetto mira all’accompagnamento degli utenti per il periodo di un anno, verso un’autonomia personale.
Sempre nel complesso è presente una sala polivalente (riunioni, incontri…) e la Chiesa di Arbia scalo, completamente ristrutturata.
Va segnalata inoltre la Celebrazione della giornata mondiale dei poveri di domenica 18 novembre; che si è svolta con la S.Messa presieduta da Monsignor Antonio Buoncristiani e seguita da un <pranzo in amicizia> presso la parrocchia di San Giuseppe a Poggibonsi. La sera precedente è stato organizzato un momento di preghiera con l’Adorazione Eucaristica nella chiesa di “Maria Madre della Tenerezza”, attigua al Centro Caritas di Arbia.
Il giorno 18 dicembre, nei locali della parrocchia dell’Alberino Giovanna Corbatto, coordinatrice Caritas italiana ha presentato il progetto di accoglienza “Corridoi umanitari” ai referenti Caritas interessati ed a volontari impegnati.
Per quanto riguarda la Campagna di Avvento 2018, è stata fatta una raccolta a favore della ricostruzione di Qaraqosh, la più grande città cristiana nel nord dell’Iraq duramente colpita dalla guerra.
Per la formazione dei volontari che operano nel settore della carità, è stato realizzato un corso di tre incontri condotti dalla dottoressa Rosanna Marchionni, presso il Centro pastorale di Montarioso.
Infine ricordiamo l’impegno internazionale, con l’aiuto alle popolazioni gravemente indigenti dei Paesi in via di sviluppo (Brasile, Burkina Faso, Bangladesh), sostenute da tempo con le adozioni a distanza o finanziamento di progetti con contribuzioni da parte di benefattori; Caritas diocesana ha potuto accogliere e sollevare molte altre persone vicine a noi anche con il contributo dell’8 (e del 5) per mille ed effettuare interventi per la Casa circondariale di Santo Spirito di Siena.
La Caritas diocesana si è, infine, stretta intorno al proprio direttore, don Giovanni Tondo, che, nella notte di Pentecoste, è stato ordinato presbitero, ringraziando il Signore per questo grande dono.

Preferenze Privacy
Quando visiti il ​​nostro sito Web, è possibile che vengano archiviate informazioni tramite il browser da servizi specifici, solitamente sotto forma di cookie. Qui puoi modificare le tue preferenze sulla privacy. Tieni presente che il blocco di alcuni tipi di cookie potrebbe influire sulla tua esperienza sul nostro sito Web e sui servizi che offriamo.