Giornata Mondiale dei Poveri, 33 profughi afghani ospiti della Caritas per un pranzo di condivisione

giornata mondiale poveri

Per celebrare la V Giornata Mondiale dei Poveri, il prossimo 14 novembre 2021 la Caritas dell’Arcidiocesi di Siena-Colle di Val D’Elsa-Montalcino ha organizzato un pranzo di solidarietà che vedrà protagonisti i profughi provenienti dall’Afghanistan che sono attualmente ospitati sul territorio dalla Coop. Sociale Santa Caterina Onlus e dalla Coop sociale Pangea, entrambe legate all’Arcidiocesi.

L’iniziativa nasce per accogliere il messaggio di Papa Francesco per questa giornata: «I poveri li avete sempre con voi» (Mc 14,7), un messaggio ricco di stimoli di riflessione per le realtà come la Caritas che ogni giorno incontrano i poveri, perché “I poveri di ogni condizione e di ogni latitudine ci evangelizzano, perché permettono di riscoprire in modo sempre nuovo i tratti più genuini del volto del Padre” .

Al pranzo, che si svolgerà presso l’oratorio parrocchiale di Taverne D’Arbia, sono stati invitati 7 nuclei familiari, per un totale di 33 persone, di cui 14 tra bambini e ragazzi. La giornata vedrà la preparazione di un menù di inclusione (il primo piatto sarà offerto dalla parrocchia San Bartolomeo a Ulignano, il secondo dalle parrocchie di Taverne D’Arbia e Sant’Ansano), con ricette provenienti sia dalla tradizione afghana che da quella italiana e senese, nonché l’organizzazione di alcuni momenti ludici per intrattenere i più piccoli presenti. Il tutto, rispettando pienamente le attuali normative anti-Covid.

“Il Santo Padre – dichiara il card. Augusto Paolo Lojudice, arcivescovo di Siena-Colle di Val D’Elsa-Montalcino – nel suo messaggio per questa V Giornata Mondiale dei Poveri ci ha esortato a incontrare i poveri, e a capire come si sentono, cosa provano e quali desideri hanno nel cuore. Abbiamo pensato a questo momento di convivialità e condivisione con alcuni gruppi di persone provenienti dall’Afghanistan proprio perché vogliamo essere loro accanto in questo momento difficile delle loro vite, ma anche per farli sentire accolti e ascoltati. Sarà una giornata importante per tutta la nostra diocesi da vivere in preghiera, ma anche pensando a cosa possiamo fare ogni giorno nel nostro piccolo per essere accanto a chi ha più bisogno e vive situazioni di difficoltà”.

Preferenze Privacy
Quando visiti il ​​nostro sito Web, è possibile che vengano archiviate informazioni tramite il browser da servizi specifici, solitamente sotto forma di cookie. Qui puoi modificare le tue preferenze sulla privacy. Tieni presente che il blocco di alcuni tipi di cookie potrebbe influire sulla tua esperienza sul nostro sito Web e sui servizi che offriamo.