Nuovi giardini del Campansi

1-2

Inaugurati venerdì 9 agosto, alle ore 18, i giardini del Campansi, alla presenza di Autorità, cittadini, volontari, pensionanti e loro familiari.
Là, dove un tempo erano i campi da tennis, sorgono, dopo un anno di lavori, accoglienti spazi verdi per gli ospiti della struttura, ma aperti alla città.
Al centro dei giardini, una bella fontana, realizzata, su progetto di Cesare Polvanesi, dallo studio di architettura Garosi e Barbucci, con sculture di Filippo Galgani.
L’opera è stata offerta dal Gruppo Donatori di sangue delle 17 Contrade ed è l’espressione della solidarietà, della vita, dell’invito a donare.
Monsignor Arcivescovo Augusto Paolo Lojudice, che ha visitato le persone che si trovano nella Casa di riposo ed i degenti presso l’Ospedale di Comunità, ha benedetto la nuova location dell’Istituto Campansi, estasiato dagli esempi di accoglienza e di assistenza che qui vengono offerti.
<Curare i luoghi come questo significa anche aiutare le persone che vi vivono a superare i disagi che si possono presentare ad una certa età>– ha detto l’Arcivescovo, sottolineando che, nella nostra città, appare vivo il senso di Chiesa, di fratellanza umana e cristiana.
Questo è percepibile attraverso le molteplici espressioni dell’ identità cittadina, come le Contrade, come le associazioni di volontariato dedite ad attività caritatevoli, in primis la mensa dei poveri e l’accoglienza ai bisognosi.
Anche l’assessore alle dinamiche sociali, Francesca Appolloni , ha evidenziato, indicando la fontana con il suo grande valore simbolico, la manifestazione della solidarietà presente nella realtà cittadina.
La nuova struttura en plein air rappresenta un <legame indissolubile tra residenza e città>-ha affermato la Presidente dell’Asp, Monica Crociani, legame ormai consolidato attraverso attività ed eventi che pongono l’Istituto Campansi al centro del cuore pulsante di Siena.