SIENA, PRIME VISITE ALLE SCOTTE PER I DUE BAMBINI SIRIANI OSPITATI DALLA CARITAS

WhatsApp Image 2022-12-05 at 12.38.42

L’Azienda ospedaliero-universitaria Senese ospita una bambina di 5 anni e un bambino di 9, siriani e provenienti da un campo profughi della Libia orientale, giunti regolarmente in Italia insieme alle famiglie, grazie all’opera umanitaria della Caritas di Siena e delle associazioni umanitarie Second Generation Aid, Action Aid e Comunità di Sant’Egidio. I professionisti dell’Aou Senese si sono messi a disposizione per accertamenti e visite specialistiche: i due bambini, che insieme alle rispettive famiglie sono ospitati a Siena dall’Arcidiocesi, sono affetti da patologie e disabilità diagnosticate e documentate nei paesi di origine e necessitano pertanto di cure specialistiche. I due bimbi sono stati visitati negli ambulatori della Pediatria, diretta dal professor Salvatore Grosso, all’interno del Dipartimento della Donna e dei Bambini diretto dal professor Mario Messina.
«Siamo molto contenti di poter dare il nostro contributo per poter aiutare questi bambini e dare il nostro supporto alla Caritas, come facciamo da sempre», ha detto il professor Messina, accogliendo in ospedale i bambini, insieme al professor Grosso e al medico della direzione sanitaria Daniele Lenzi. Presente anche Anna Ferretti, dell’equipe di Caritas Siena.

«L’aiuto lo si può dare solo insieme – ha detto Ferretti -. Caritas e l’ospedale, istituzioni e altri enti locali. Si può fare tanto. Sono solo due bambini – conclude Ferretti -, ma sono due bambini che hanno diritto a un futuro, così come tutti gli altri, nonostante abbiano avuto fino ad oggi condizioni di vita molto dure e difficili».

Preferenze Privacy
Quando visiti il ​​nostro sito Web, è possibile che vengano archiviate informazioni tramite il browser da servizi specifici, solitamente sotto forma di cookie. Qui puoi modificare le tue preferenze sulla privacy. Tieni presente che il blocco di alcuni tipi di cookie potrebbe influire sulla tua esperienza sul nostro sito Web e sui servizi che offriamo.