Il restauro di una Madonna col Bambino, opera di Neroccio di Bartolomeo de’ Landi

restauro

Mercoledì 30 maggio, alle ore 11.00, nella Basilica dei Servi, è stato presentato al pubblico il restauro di una <Madonna col Bambino>, opera di Neroccio di Bartolomeo de’ Landi ( Siena 1447-Siena 1500), pittore e scultore in legno del primo Rinascimento, allievo del Vecchietta e collaboratore di Francesco di Giorgio.
La Madonna col Bambino, altorilievo in stucco, oggetto del restauro a cura del Rotary Club Montaperti (Castelnuovo Berardenga), si trovava in stato di totale abbandono nell’altare di destra della chiesa di San Giovanni Battista a Pievasciata, anch’essa ormai in condizioni precarie.
Ad illustrare il lavoro eseguito diverse illustri personalità, presentate dalla giornalista Gaia Tancredi: S.E. Monsignor Arcivescovo, il dott. Alessandro Bagnoli, don Brunetto Sartini, Micaela Papi, Jacopo Carli.
Monsignor Arcivescovo Antonio Buoncristiani ha sottolineato come, ad un’attenta lettura, l’opera non raffiguri un’immagine mariana, ma una vera e propria immagine cristologica: Maria è quasi un altare che presenta il Bambino in piedi alla gente, Maria è il trono che sostiene il Cristo-Bambino, in atteggiamento regale.
Per il Rotary è stata la Presidente Micaela Papi ad intervenire, evidenziando che il Club, oltre a realizzare progetti solidali, pone, da sempre, la sua attenzione all’arte. Contribuendo alla conservazione delle opere artistiche -ha detto la Presidente- si garantisce la loro fruibilità alle generazioni future, si valorizza il patrimonio, che testimonia la nostra storia e rappresenta anche una risorsa economica per lo sviluppo del territorio.
Un’immagine senza dubbio bella, espressiva, di valore artistico e religioso che attende e merita una degna collocazione ed una visibilità per i vari visitatori,auspicabilmente soprattutto senesi.

L’articolo competo sul prossimo numero di Toscana Oggi

Preferenze Privacy
Quando visiti il ​​nostro sito Web, è possibile che vengano archiviate informazioni tramite il browser da servizi specifici, solitamente sotto forma di cookie. Qui puoi modificare le tue preferenze sulla privacy. Tieni presente che il blocco di alcuni tipi di cookie potrebbe influire sulla tua esperienza sul nostro sito Web e sui servizi che offriamo.